Quali sono i vantaggi dell’Internazionalizzazione?

vantaggi-internazionalizzazioneL’esportazione consente di cogliere una serie importante di opportunità di sviluppo per l’impresa.

Alcune opportunità sono facilmente individuabili nel breve e medio periodo, altre sono meno immediate ma altrettanto importanti.

Ritengo utile presentarti una lista dei vantaggi dell’internazionalizzazione

  1. Diversificazione del rischio. L’esportazione riduce la dipendenza da un unico mercato, consentendo all’azienda di superare eventuali periodi di recessione economica che dovessero colpire i singoli mercati. 
  2. Aumento del fatturato.  E’ il vantaggio più immediato. Le vendite  dell’azienda dipendono sia dalla dimensione del mercato a cui essa si rivolge, sia dalla competitività dell’azienda stessa.
  3. Aumento dei profitti.  Il reddito complessivo dell’impresa aumenta, se l’ammontare delle vendite aggiuntive ottenibili sui nuovi mercati esteri è tale da non incidere significativamente sui costi fissi aziendali.
  4. Raggiungimento di economie di scala. Nel momento in cui l’attività all’estero rappresenta una parte importante dell’attività complessiva dell’azienda, questa intraprende un processo di crescita in termine dimensionale, che le consente di accedere più facilmente a nuove risorse finanziarie e di sfruttare i vantaggi di costo legati alla dimensione raggiunta.
  5. Risposta alla globalizzazione. L’esperienza della competizione sui mercati internazionali, consente alle aziende di costruirsi le competenze manageriali ed i mezzi finanziari, per competere con i concorrenti stranieri anche sul mercato nazionale. Se non siamo noi ad andare sui mercati esteri, prima o poi saranno le imprese straniere a venire a farci concorrenza sul mercato italiano.
  6. Possibilità di accesso a nuove esperienze e a nuove idee.  Operare sui mercati internazionali, consente di venire a contatto con nuovi modi di operare, nuove idee di successo che possono essere recepite ed utilizzate sia sul mercato italiano, sia sugli altri mercati di riferimento.
  7. Aumento della competitività sul mercato interno.   L’esperienza, le competenze e le risorse acquisite sui mercati esteri, andranno a costituire un importante vantaggio competitivo nei confronti di quelle aziende che limitano la loro area d’attività al mercato italiano.

Mi fermo qui nell’elencarti la lista dei vantaggi dell’internazionalizzazione su cui  riflettere.

A questo punto m’interessa sapere da te: che cosa ne pensi?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>